News

CONDIVIDI INVIA STAMPA

Paura sinkhole in Russia

Chi parla di ufo e misteri, chi di omicidi e di voci. Ma la realtà è una sola: il fenomeno sinkholes ha raggiunto anche la Russia.

Paura sinkhole in Russia - Chi parla di ufo e misteri, chi di omicidi e di voci. Ma la realtà è una sola: il fenomeno sinkholes ha raggiunto anche la Russia.
Fotogallery
Un gigantesco sinkhole appare in Russia, a Daghestan. Questa repubblica confina a ovest con la Georgia e, poco più a nord, alla Cecenia, mentre a est è bagnata dal Mar Caspio. La voragine naturale si è venuta a formare in aperta campagna, tra i villaggi di Gurbuki e Karabudakhkent, per cui non ci sono stati danni a case, oggetti e persone. E’ diventata però, nell’arco di pochi giorni, nuovo luogo di attrazione per la gente del luogo e del limitrofo.

Secondo alcuni dati, il buco è largo non più di trenta metri: nel suo punto più profondo è stato trovato il corpo di  una ragazza, che era stata gettata giù dal marito. Secondo alcuni il cratere potrebbe essere stato causato da un incidente UFO: a sostegno della loro tesi, misteriosi voci che provengono dal cratere. Si attende di scoprire il referto degli scienziati, che ancora non si sono esposti ufficialmente.

Fenomeni che diventano ormai sempre più frequenti. Era il 2010 quando una tempesta tropicale Agatha giunse nel Centro America provocando danni incalcolabili. Poi, a distanza di alcune settimane, si abbatté di nuovo su Guatemala City, provocando una enorme voragine dalla circonferenza quasi perfetta. La vicenda si ripete a distanza di mesi. Un gigantesco sinkhole, dagli effetti meno disastrosi del precedente, si è aperto in una strada trafficata di Pechino, inghiottendo un camion. Questa volta la causa, sarebbe stata un tunnel scavato per il passaggio della metropolitana. Ma questo fenomeno riguarda anche l’Italia.

Oggi sono due i sinkholes più grandi riscontrati nelle nostre regioni: in Toscana se ne trova uno con un diametro di oltre 250 metri, mentre il lago di Paterno, nel Lazio, ha la profondità massima di 55 metri. L'Istituto Superiore per la Ricerca e la Protezione Ambientale (Ispra) ha pubblicato online una mappa nazionale dei "sinkhole", ovvero delle zone a rischio sprofondamento del terreno. Il servizio ha catalogato tutte le zone interessate dal fenomeno associando, ad ogni sito, la precisa localizzazione attraverso coordinate geografiche. Su 804 casi di sinkhole, 181 sono nel Lazio, 99 in Campania e 78 in Abruzzo. Piemonte, Valle d'Aosta, Trentino e Friuli Venezia Giulia sono invece le regioni in cui non sono stati ancora riscontrati sprofondamenti. 



Leggi anche:
Sinkhole, crateri e paure
Il cratere del meteorite
Attenti! Buchi pericolosi

Francesco Salvatore Cagnazzo - Nexta

Data: 20/8/2012


Case Vacanza
Comune
Prezzo min(€)
Metri quadri min
Contratto
Tipologia
 
  Powered by
Correlati Foto
La porta dell'Inferno La porta dell'Inferno Il corridoio che conduce direttamente all'Inferno...
Facebook Popolari Amici