Week-end

CONDIVIDI INVIA STAMPA

A Narni si torna al Medioevo

Alla Rocca di Albornoz, a un chilometro da Narni, un nuovo parco a tema fa rivivere il Medioevo tra spettacoli, ricostruzioni ed eventi culturali e gastronomici

A Narni si torna al Medioevo - Alla Rocca di Albornoz, a un chilometro da Narni, un nuovo parco a tema fa rivivere il Medioevo tra spettacoli, ricostruzioni ed eventi culturali e gastronomici
Fotogallery
Vi piacerebbe l’idea di fare un salto indietro nel tempo almeno per un giorno e scoprire come vivevano i nostri antenati nel Medioevo? A Narni si può! A solo un chilometro dallo splendido borgo umbro, infatti, nella splendida cornice della Rocca dell’Albornoz, nasce il primo parco a tema medievale dell’Umbria. Si tratta dell’affascinante ricostruzione di un villaggio del XIV secolo riprodotto con molta cura dei dettagli a partire dagli ambienti, ai costumi, dai personaggi, filologicamente ricostruiti, agli spettacoli rappresentati da numerosi artisti.

Aggirarsi tra gli ambienti ricreati nel parco sarà un po’ come tuffarsi in un’altra epoca ricca di fascino e di storia e rivivere diverse situazioni tipiche del periodo. Da non perdere, ad esempio, la ricostruzione del campo militare, realizzato con armigeri e tende. E durante una visita al parco non ci si può dimenticare di passare per il suggestivo mercato con ben 30 stand di oggetti e strumenti medievali e i collezionisti privati provenienti da tutta Italia che espongono i propri pezzi più pregiati. Per un momento di pausa davvero speciale, invece, la suggestiva taverna accoglie i visitatori portando in tavola i piatti tipici della tradizione umbra dell’epoca.

Nelle domeniche di apertura, inoltre, oltre alle affascinanti ricostruzioni, il parco offre eventi e spettacoli a tema adatti a tutta la famiglia, come esibizioni di sbandieratori, giullarate, concerti di musica medievale, danze storiche, commedie “boccaccesche”, e persino gare di tiro con l’arco. Durante tutta l’estate, inoltre, al parco sono in programma numerose iniziative gastronomiche e culturali, come la gustosa festa della birra artigianale, quella del grano, la festa dell’uva e quella del norcino, fino a interessanti mostre e conferenze di carattere storico-rievocativo durante le quali imparare a conoscere un po’ più approfonditamente i diversi aspetti che hanno reso un’epoca così affascinante. E gli amanti delle lunghe passeggiate all’aria aperta potranno, inoltre, godere di piacevoli trekking nella splendida cornice dei passaggi circostanti la rocca.



Leggi anche:
La Narni sotterranea
Bellinzona: emozioni medievali




Eleonora Autilio - Nexta

Data: 15/5/2012


Case Vacanza
Comune
Prezzo min(€)
Metri quadri min
Contratto
Tipologia
 
  Powered by
Correlati Foto
La Narni sotterranea La Narni sotterranea Il sottosuolo misterioso, segnato dalle torture umane
Facebook Popolari Amici