Week-end

CONDIVIDI INVIA STAMPA

Qui non c'è nessuno

Frane, terremoti o semplicemente il tempo che passa hanno gradualmente svuotato alcuni pittoreschi paesi italiani. Scopriamone alcuni tra i più affascinanti

Qui non c'è nessuno - Frane, terremoti o semplicemente il tempo che passa hanno gradualmente svuotato alcuni pittoreschi paesi italiani. Scopriamone alcuni tra i più affascinanti
Fotogallery
Abbandono e desolazione possono suscitare inquietudine ma, spesso, rappresentano una suggestiva fonte di fascino in chi li osserva. Passeggiare tra le rovine di un borgo senza vita, disabitato e lasciato a sé stesso regala sensazioni incredibilmente particolari e l'Italia è piena di paesini abbandonati in seguito ad eventi storici o naturali che sprigionano atmosfere cariche di suggestione. Vediamone alcuni dei più belli.

In provincia di Teramo, Valle di Piola è un paese immerso tra i Monti della Laga, completamente disabitato dal 1977, anno in cui anche l'ultima famiglia di residenti lo abbandonò. Bisogna raggiungere la provincia di Potenza, invece, per visitare Campomaggiore Vecchia, rimasta disabitata  dalla fine del XIX secolo in seguito ad un terremoto che costrinse i residenti a trasferirsi a monte, dove fondarono l'attuale centro abitato. Tra i borghi fantasma più famosi ed affascinanti d'Italia, Craco, in provincia di Matera, è un luogo dal fascino medievale, abbandonato a causa dei disagi creati dalla sua collocazione in una zona altamente sismica. Le sue strade, infatti, non sono più percorribili se non con una speciale visita guidata che segue un itinerario messo in sicurezza per lo scopo.

Abbandonando la Basilicata e spostandoci ra le bellezze della Liguria, merita una visita Bussana Vecchia, nei pressi di Sanremo che, ad oggi, non è completamente disabitata grazie al fascino esercitato sugli artisti che vi si stabilirono a partire dalla fine degli anni '50, circa settant'anni dopo l'abbandono da parte dei suoi precedenti abitanti a seguito di un terremoto nel 1887 che li costrinse a stabilirsi a valle. Un solo abitante “popola”, invece, Consonno, nei pressi di Lecco che, a partire dal dopoguerra vide i residenti allontanarsi un po' per volta fino ad abbandonarlo. Nessuna strada carrabile attraversa Codera, in provincia di Sondrio, raggiungibile soltanto grazie ad un servizio di elicotteri che atterrano in una frazione vicina.

Sono state le ricorrenti frane, invece, ad allontanare gli abitanti dall'affascinante Roscigno Vecchia, in provincia di Salerno. Arroccato su una rupe, Pentedattilo è una frazione di Melito Porto Salvo, abbandonata a seguito di un decreto di sgombero emesso dopo il terremoto del 1908 che la colpì. Fondato nel lontano XIII secolo da un gruppo di fabbri ferrai provenienti da Brescia, Fabbriche di Careggine, nelle provincia di Lucca possiede un suggestivo borgo medievale sommerso dall'acqua della diga costruita tra il 1947 e il 1953. 




Leggi anche:
Borgo medievale vendesi
Africo, l'antico borgo fantasma
Un solo abitante tra troppe rovine

Eleonora Autilio - Nexta

Data: 19/9/2012


Case Vacanza
Comune
Prezzo min(€)
Metri quadri min
Contratto
Tipologia
 
  Powered by
Correlati Foto
Cittā abbandonate,perchč? Cittā abbandonate,perchč? Sulle orme dei luoghi del mistero
Belchite, il borgo bombardato Belchite, il borgo bombardato Belchite, borgo spagnolo dilaniato dalla guerra civile
Il  borgo dove il tempo si č ... Il borgo dove il tempo si č ... Un borgo americano vecchio 150 anni, ormai abbandonato
Facebook Popolari Amici